Cerca
Close this search box.
  • Home
  • Messina
  • “Taormina Arte”: musica, danza e prosa al Teatro Antico

“Taormina Arte”: musica, danza e prosa al Teatro Antico

8 Luglio 2023

18 Agosto 2023

Taormina
Teatro Antico
Ingresso con ticket
teatro antico taormina

Un ricchissimo cartellone estivo quello di “Taormina Arte“, con musica, prosa e danza che, dall’8 luglio al 18 agosto animerà il Teatro Antico (e non solo).

Dopo il Taormina Film Festival, che il 1° luglio ha concluso la sua 69esima edizione, il programma presentato dalla Fondazione Taormina Arte Sicilia riserverà al pubblico molte sorprese.

“Taormina Arte”, il programma

Si partirà sabato 8 luglio al Teatro Antico con il Trittico pucciniano (replica il 13 luglio), una coproduzione Taormina Arte e Opéra-théâtre de Metz, in collaborazione con la Fondazione Luciano Pavarotti, la regia di Paul-Emile Fourny, il coro lirico “Francesco Cilea” diretto da Claudio Bagnato e la direzione d’orchestra di Beatrice Venezi. Nel cast grandi stelle della lirica come Marcelo Àlvarez, Massimo Cavalletti, Marco Ciaponi, Francesca Tiburzi e Annunziata Vestri sul palco con giovani talenti selezionati dalla Fondazione Pavarotti.

Domenica 9 luglio è la volta del Zukerman trio, guidato da uno dei musicisti più virtuosi, richiesti e versatili del momento, il violinista e violista Pinchas Zukerman, in un concerto di musica da camera insieme alla violoncellista Amanda Forsyth e al pianista Shai Wosner. Pinchas Zukerman tornerà a esibirsi mercoledì 12 luglio in un concerto sinfonico insieme alla Taormina Arte Festival Orchestra.

Venerdì 14 luglio in programma la prima nazionale di Di la’ dal fiume e tra gli alberi, uno spettacolo di prosa e multivisione in coproduzione con ArteVen, con il testo di Ernest Hemingway e la regia di Giancarlo Marinelli.

Giovedì 20 luglio Radici, una prima nazionale in scena al Parco Trevelyan della Villa Comunale, con la compagnia DT Junior Ballet, le coreografie di Alessandra Scalambrino, la drammaturgia di Rosalba Buda e le musiche originali di Carmelo Maucieri.

In programma venerdì 21 Luglio (replica il 23 luglio) la Turandot, con un nuovo allestimento della Fondazione Taormina Arte Sicilia con la regia, scene e costumi di Giancarlo del Monaco, il coro lirico “Francesco Cilea” diretto dal maestro Luigi Petrozziello e la direzione musicale di Gianluca Martinenghi.

Sabato 22 luglio torna la prosa con Francesco, fratello del cosmo (replica il 24 luglio), una prima nazionale con la regia di Leonardo Petrillo e l’interpretazione di Luca Lazzareschi, che si ispira alla preghiera di San Francesco d’Assisi “Laudato sì”, in occasione degli 800 anni dalla nascita del primo presepe.

Martedì 25 luglio saranno in scena I Solisti Aquilani con uno spettacolo multimediale dedicato a Le 4 stagioni di Antonio Vivaldi. Mercoledì 26 Luglio Eleonora Abbagnato sarà la protagonista di Giulietta, una produzione firmata da Daniele Cipriani in cui musica e danza si uniscono.

Si prosegue giovedì 27 luglio: in occasione del 160esimo anniversario della nascita di Gabriele D’Annunzio, I Solisti Aquilani diretti da Beatrice Venezi con la voce recitante di Giorgio Pasotti, presenteranno in prima nazionale Io ti veglierò. io ti proteggerò.

Venerdì 28 luglio Beatrice Venezi Pietrangelo Buttafuoco saranno i protagonisti di un reading dal titolo “Dichiarazioni d’amore, schermaglie in punto di poesia“.

Mercoledì 16 agosto (replica 18 agosto) andrà in scena il dittico Cavalleria Rusticana / Pagliacci nella coproduzione Taormina Arte e Hungarian State Opera House con la regia di Georges Delnon, il coro lirico “Francesco Cilea” diretto dal M.°Luigi Petrozziello e la direzione d’orchestra di Marco Guidarini.

Past Forward, lo spettacolo di danza con l’étoile Jacopo Tissi, andrà in scena giovedì 17 agosto, che darà al grande pubblico l’occasione di avvicinarsi al mondo del balletto con una coreografia ispirata ai grandi maestri del repertorio classico, demi-classico e contemporaneo.

Infine, dall’8 luglio 2023 al 31 agosto la Fondazione Taormina Arte Sicilia presenta Finestra a Sud, un’esposizione che celebra il talento eclettico del taorminese Alessandro Florio.

Condividi su