• Home
  • Mostre
  • “Seductions”: al Museo Riso di Palermo la mostra fotografica di Weber 

“Seductions”: al Museo Riso di Palermo la mostra fotografica di Weber 

14 Aprile 2022
Palermo
Museo Riso
Da martedì a sabato dalle 9.30 alle 19.00, domenica e festivi dalle 9.30 alle 13.30
6 euro
Seduction

Al Museo Riso di Palermo fino al 15 maggio è possibile visitare la mostra Seductions, la personale del fotografo Uli Weber, curata da Daniela Brignone in collaborazione con Paola Colombari.

Si tratta di cinquanta immagini fotografiche di grandi dimensioni, realizzate con raffinate tecniche di stampa. Ritratti iconici di personaggi famosi del mondo della moda, del cinema, dell’arte, della musica, attraverso i quali il noto fotografo tedesco cattura l’anima del soggetto.

In Seductions troviamo la freschezza e la genuinità di una giovanissima Kate Moss, la sensualità di Natalia Vodianova, oppure il volto satirico e ambivalente di un Boy George nella versione di un affabile diavolo. Anche i volti di noti attori come Jeremy Irons, Hugh Grant o il noto musicista Sting sono colti nella segreta scintilla di una verità nascosta.

La ritrattistica nella sua forma pura fa da contraltare a una selezione di immagini dedicate alla seduzione della bellezza nei linguaggi della natura. Ecco così scatti che mostrano i paesaggi della Basilicata con le sue radici antiche, nascoste, melanconiche; immagini in cui l’autore sottolinea l’incontro tra lo splendore naturale e la sua desolazione, come nella foto del “Monte Pollino” o nel “Giardino degli Dei”.

Lo stesso sentimento di seduzione che ritroviamo nell’omaggio che Weber fa alla femminilità vista attraverso uno sguardo leggermente erotico e sensuale, che si rivela nelle inquadrature delle immagini di “Alter Ego” in cui l’occhio del fotografo coglie la vivacità dei colori che abitano il corpo sinuoso di una donna ritratta con l’Irezumi, i tatuaggi della tradizionale arte giapponese, sublimandolo al confine tra realtà e sogno surreale.

Condividi su

ti potrebbe interessare anche