Cerca
Close this search box.
  • Home
  • Musica
  • “Pinocchio libero tutti”: un pomeriggio di magia e musica con il Luglio Musicale Trapanese

“Pinocchio libero tutti”: un pomeriggio di magia e musica con il Luglio Musicale Trapanese

20 Dicembre 2023
Trapani
Teatro M° Tonino Pardo
19.00
5 euro
bustric

Il Luglio Musicale Trapanese prosegue la stagione invernale con “Pinocchio libero tutti”, uno spettacolo che unisce la maestria di Bustric (Sergio Bini) alle suggestioni musicali del Duo pianistico Biondi – Brunialti.

In programma il 20 dicembre alle 19.00 all Teatro M° Tonino Pardo a Trapani, l’evento accompagna il pubblico in un affascinante viaggio nel mondo delle storie fantastiche che vedono Pinocchio come protagonista. Bustric, poliedrico artista e fondatore de “La compagnia Bustric”, catturerà il pubblico più giovane con la sua maestria che spazia dalla magia alla pantomima, offrendo nel contempo un’occasione di intrattenimento anche per gli adulti che lo ricordano ne “La vita è bella” di Roberto Benigni.

Il Duo pianistico Biondi – Brunialti, noto nella sua carriera internazionale per la capacità di trasformare la musica in pura energia vitale, si unirà a Bustric in questo magico mondo.

La performance, arricchita dalle celebri musiche di Fiorenzo Carpi, colonna sonora del film di Comencini, e di altri noti compositori contemporanei, offre un mix di narrazioni affabulatorie, armonie musicali e suggestioni visive.

Sarà possibile acquistare i biglietti su www.lugliomusicale.it, al botteghino di Villa Margherita, presso il Teatro M° Tonino Pardo a partire da un’ora prima dell’inizio dello spettacolo, salvo esaurimento posti.

Per lo spettacolo è attiva un’offerta speciale per tutta la famiglia: 5,00 euro a persona per un adulto (genitore o nonno/a) e bambini dai 3 ai 13 anni. Questa promozione esclusiva è disponibile solamente al botteghino della Villa Margherita o del Teatro, la sera dell’evento.

“Pinocchio libero tutti” , lo spettacolo natalizio fatto di poesia e divertimento, per i bambini e per gli adulti che custodiscono ancora il proprio mondo infantile.

Condividi su

ti potrebbe interessare anche