• Home
  • News
  • Covid, teatri siciliani in difficoltà: chi ha rimandato l’inizio delle stagioni

Covid, teatri siciliani in difficoltà: chi ha rimandato l’inizio delle stagioni

Teatro

I teatri siciliani stanno vivendo un momento di difficoltà. L’emergenza Covid prosegue imperterrita e continua a colpire un settore già martoriato negli ultimi due anni. E così molti hanno deciso di rimandare l’inizio delle stagioni teatrali dopo le vacanze natalizie, dato il calo considerevole degli incassi.

Lo ha annunciato il Teatro Libero di Palermo tramite i suoi profili social, scegliendo di rinviare la seconda parte della stagione teatrale al 10 febbraio. “L’aumento dei contagi da Covid-19 e l’incertezza in cui si muove il mondo dello spettacolo, ci costringono a rinviare l’inizio della seconda parte della stagione”, ha scritto lo staff su Facebook. La stagione prenderà il via il 10 febbraio con lo spettacolo Almeno tu nell’Universo, dedicato a Mia Martini, della compagnia Atir di Milano diretta da Serena Sinigaglia.

Nella stessa situazione il Teatro Al Massimo di Palermo, che a causa dei contagi si è visto costretto a rinviare lo spettacolo The best variete, in programma dal 21 al 31 gennaio. L’opera della compagnia russa andrà in scena dal 3 al 12 giugno.

Rinvii anche a Catania: il teatro Bellini ha dovuto fissare in primavera i concerti del Progetto Prokofiev, previsti per inizio gennaio. Così come ha dovuto riprogrammare i turni dei concerti di gennaio, per garantire il distanziamento e la sicurezza del pubblico.

Condividi su

ti potrebbe interessare anche