• Home
  • News
  • Dopo due anni riaprono le Catacombe dei Cappuccini

Dopo due anni riaprono le Catacombe dei Cappuccini

atacombe dei cappuccini di palermo

Riaprono al pubblico le Catacombe dei Cappuccini a Palermo. Dopo due anni di chiusura, il sito che ospita più di 1800 mummie, riapre al pubblico, tornando ad essere una tappa imperdibile per i turisti.

La chiusura era stata dovuta a causa delle restrizioni legate al Covid 19 ma anche per la messa in sicurezza del sito. Gli interventi hanno interessato delle infiltrazioni d’acqua e il distacco di intonaco dalle pareti.

Data memorabile il 22 giugno 2022commenta frate Domenico Spatola in un comunicato stampa -. Finalmente riaprono le Catacombe dei Cappuccini. Quasi due lunghi anni di chiusura anche per il Covid 19. Lavori di manutenzione hanno richiesto un grande sacrificio ai frati e ai turisti delusi”.

“Le Catacombe – continua il frate – assurgono a Palermo a forte attrazione per la sacralità del luogo, e la storia che da cinquecento anni racconta di presenze religiose di alta spiritualità. Si tratta di un sacrario, dove ottomila cadaveri di frati e non, sono a testimoniare di un passato non polverizzato dal tempo“.

L’accesso sarà consentito a un massimo di 120 persone alla volta, con la presenza di addetti alla sicurezza. Le catacombe sono aperte al pubblico da lunedì a domenica, dalle 9 alle 12,30 e dalle 15 alle 17,30. Il biglietto di ingresso ha un costo di 3 euro.

La mummia più bella del mondo

Tra i numerosi interventi che hanno interessato le Catacombe di Palermo, anche quello nell’area dedicata alle mummie dei bambini, tra le più delicate della struttura. Qui si trova la mummia della piccola Rosalia Lombardo, morta nel 1920 all’età di due anni e vero simbolo delle Catacombe dei Cappuccini di Palermo.

La salma è perfettamente conservata grazie al metodo di imbalsamazione del dottor Alfredo Salafia. Dal 2011 è custodita in una vetrina che utilizza le più moderne tecnologie di conservazione. La sua mummificazione viene definita da studiosi ed esperti un capolavoro: lunghe ciglia, guance rosee e paffute e lunghi capelli che le incorniciano il viso. Per questo viene definita “la mummia più bella del mondo“.

Condividi su

ti potrebbe interessare anche