Cerca
Close this search box.
  • Home
  • News
  • Ferrovie dello Stato assume in Sicilia a tempo indeterminato

Ferrovie dello Stato assume in Sicilia a tempo indeterminato

Ferrovie dello Stato assume in Sicilia

Ferrovie dello Stato assume in Sicilia: nello specifico è la società partecipata Italferr S.p.A. a lanciare una nuova campagna di selezioni per assumere nuove figure a tempo indeterminato anche presso le sedi di Catania e Palermo.

L’azienda è alla ricerca di “Specialisti Espropri e Permessi”, che andranno a operare all’interno del team di “Direzione della gestione dei progetti infrastrutturali” e si occuperanno della realizzazione della progettazione degli espropri, della cura dell’esecuzione di procedure espropriative e del procedimento espropriativo.

Tra i compiti anche la stesura della dichiarazione di pubblica utilità al calcolo e pagamento delle indennità previste e tutte le attività necessarie per ottenere tutte le autorizzazioni per realizzare le opere in programma.

Ferrovie dello Stato assume: i requisiti

Per partecipare alla selezione è richiesto il possesso di un diploma di Istituto Tecnico Commerciale Geometra, una Laurea Magistrale in Ingegneria Edile-Architettura, o anche in Ingegneria per l’Ambiente e il TerritorioGiurisprudenza o Agrariaun’esperienza pregressa di almeno due anni, un’ottima conoscenza del pacchetto Office, della lingua inglese (almeno livello B2) e delle procedure espropriative, delle stime immobiliari delle aree edificabili e delle aree agricole e fabbricati, ma anche in materia di progettazione di espropri, esecuzione di pratiche catastali, utilizzo delle piattaforme digitali per l’effettuazione di registrazioni, trascrizioni e volture e la piena disponibilità a eventuali trasferte sul territorio nazionale.

La società richiede anche buone doti comunicative e capacità relazionali, lavoro di squadra, assertività, negoziazione e orientamento al cliente.

È possibile inviare la propria candidatura per via telematica tramite il sito ufficiale entro e non oltre il 26 giugno 2023.

Condividi su

ti potrebbe interessare anche