Cerca
Close this search box.
  • Home
  • News
  • Ministero della Giustizia, concorso da 400 posti: il bando

Ministero della Giustizia, concorso da 400 posti: il bando

Ministero della Giustizia

Riaprono per poco tempo i termini di presentazione del bando per l’assunzione di 400 magistrati ordinari. La modifica è stata disposta con il decreto del 18 ottobre 2022, con una rettifica pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 93/2022 (4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami) dal Ministero della Giustizia.

La riapertura dei termini è stata adottata a seguito di diverse segnalazioni di candidati che non sono riusciti a perfezionare l’iscrizione.

Ministero della Giustizia, i requisiti e come candidarsi

Alla procedura di selezione possono partecipare tutti i candidati laureati o neolaureati in giurisprudenza, senza più l’obbligo di frequenza di tirocini o scuole di specializzazione per le professioni legali né l’abilitazione alla professione forense.

Le domande potranno essere presentate entro le ore 12 del 2 dicembre 2022.

Il concorso prevede lo svolgimento di una prova scritta e di una prova orale con la valutazione dei titoli. L’esame scritto consiste nello svolgimento di tre sintetici elaborati teorici vertenti sulle seguenti materie di diritto civile, penale e amministrativo.

La prova orale sarà un colloquio basato sulle materie come diritto civile ed elementi fondamentali di diritto romano, procedura civile, diritto penale, diritto amministrativo, costituzionale e tributario, diritto commerciale e fallimentare, diritto del lavoro e della previdenza sociale, diritto comunitario, diritto internazionale pubblico e privato, elementi di informatica giuridica e di ordinamento giudiziario. Previsto anche un colloquio su una lingua straniera scelta fra le seguenti: inglese, francese, spagnolo e tedesco.

Tutti i dettagli sono consultabili nel bando online.

Condividi su