• Home
  • Palermo
  • Sagra della Spiga di Gangi, la festa che celebra la cultura contadina

Sagra della Spiga di Gangi, la festa che celebra la cultura contadina

7 Agosto 2022

14 Agosto 2022

Gangi
Vari luoghi della città
Ingresso gratuito
sagra della spiga di gangi

Dal 7 al 14 agosto Gangi, borgo più bello d’Italia 2014, torna a celebrare la Sagra della Spiga. L’evento, nato più di 60 anni fa su iniziativa della Pro Loco di Gangi, richiama la tradizione contadina del bellissimo centro madonita. Ma si rifà anche alla sua fondazione che, fra storia e mito, risale all’antica Engyon, città dove, secondo Cicerone, venne edificato il magnifico – ma mai ritrovato – tempio delle Dee Madri.

Il programma della Sagra della Spiga

Nel programma della 57esima edizione tornano tutti gli appuntamenti tradizionali. Si parte con con la Festa dei Burgisi, domenica 7 agosto, con la processione del Pane dei Burgisi alle 10.45; a seguire la Santa Messa. In serata, dopo la consueta spartizione del pane dei burgisi, in programma per le 20, spazio alla satira con la divertente Vanniata da Festa nel centro storico, fra Piazza San Paolo, Corso Umberto I e Piazza del Popolo.

Si continua mercoledì 10 agosto alle 21.00, al Foro Boario, la commedia “A zuccatina da zita”, di Manuel Vena, che rievoca l’antico e particolare uso gangitano di chiedere in sposa una ragazza. 

Giovedì 11 agosto alle 21.30 lungo il viale delle Rimembranze la degustazione delle “Nove cose”, tipica mistura di nove varietà di cereali e legumi cotti in enormi pentoloni di rame. L’evento è realizzato in collaborazione con il Forum Giovani di Gangi.

Si prosegue venerdì 12 agosto, alle 10.30. Nell’aula polifunzionale in programma il convegno “Circe e Sfinge: Certificazione genetica, blockchain e cooperazione nella filiera cerealicola siciliana” a cura del Consorzio Ballatore. Alle 21.30 in Piazza del Popolo “Non chiamateci folksinger”, spettacolo musicale dei Beddi Musicanti di Sicilia.

Sabato 13 agosto alle 10.00, a Piazzetta Bongiorno “Giochiamo, impariamo, assaggiamo”, laboratorio didattico rivolto ai bambini con l’utilizzo di farine di grani antichi, in collaborazione con l’associazione Ponti e Arcobaleni Onlus e la condotta Slow Food Alte Madonie. Alle 16.30, presso l’aula polifunzionale, il convegno su “Provola delle Madonie, presìdi slow food e grani antichi”. Alle 20.00, lungo le vie del centro storico spazio agli “Angoli del gusto”, percorso di degustazioni dedicate ai prodotti tipici madoniti. 

Il corteo di Demetra

Gran finale domenica 14 agosto con il Corteo di Demetra che, sotto la direzione creativa del collettivo “The Blaze”, partirà da piazza San Paolo. Dalle 17.30 sfileranno oltre 200 figuranti, divisi fra la sezione antropologica, dedicata alla vita dei campi, e la sezione mitologica, dedicata al culto delle Dee Madri e di Demetra, la bellissima dea delle messi.

In mattinata spazio all’esibizione del Gruppo Folk Engium ed alla visita delle “stravole” addobbate, le antiche ed enormi slitte trainate da buoi che saranno protagoniste del corteo. In chiusura, alle 22.00, al Foro Boario la commedia dialettale “U Pisatu” di Maria Rosaria Cammarata, a cura della Filodrammatica “Il Minotauro”. 

Condividi su

ti potrebbe interessare anche