Cerca
Close this search box.

Festa del Muzzuni: ad Alcara li Fusi la festa più antica d’Italia

24 Giugno 2022

26 Giugno 2022

Alcara li Fusi

Info al numero 0941 793010

festa del muzzuni 2022

Un weekend imperdibile a Alcara li Fusi tra cibo, cultura, escursioni, visite guidate e rassegna di canti popolari. La Festa del Muzzuni è la festa popolare più antica d’Italia che si celebra ogni anno il 24 giugno, giorno dedicato a San Giovanni Battista.

Inizialmente, la festa coincideva con il Solstizio d’Estate e veniva celebrata il 21 giugno. Con l’avvento del Cristianesimo è stata spostata il 24 giugno. La Festa del Muzzuni è un’antica festa pagana, risalente al periodo ellenistico e retaggio di un antico rito legato al mondo contadino

La Notte del Muzzuni

La festa si svolge durante tutta la notte del 24 giugno. All’imbrunire iniziano i preparativi: sui balconi e sulla strada, vengono stese le “pizzare“: tipici tappeti tessuti con l’antico telaio a pedale e ogni angolo del piccolo borgo dei Nebrodi viene preparato per accogliere gli altarini su quali verrà posto u Muzzuni, una brocca priva di collo (mozzata, appunto), rivestita da un foulard di seta e adorna di ori appartenenti alle famiglie del quartiere. Dalla sommità della brocca fuoriescono steli di orzo e grano, lavanda, spighe di grano già maturato e dei garofani. Una giovane donna porta fuori il Muzzuni e lo colloca sull’altare. A questo punto inizia la festa vera e propria, con musica e canti popolari, come Chianote Ruggere canti polifonici che hanno come tema la vita contadina e l’amore.

Origine della Festa del Muzzuni

Secondo la leggenda, dopo la caduta di Troia nel XII sec. a.C., i Greci superstiti abbandonarono la loro Patria e alcuni di loro, guidati da Patrone, sbarcarono sulla costa tirrenica della Sicilia, stabilendosi in un luogo ameno e ricco di sorgenti d’acqua. Qui fondarono l’odierna Alcara. Questi popoli veneravano divinità agresti come Demetra (della terra), Kore (della vegetazione), Afrodite (dell’amore), Adone (della fertilità), e Dioniso (dell’euforia). E proprio dalla venerazione di queste divinità nacque la Festa del Muzzuni, nato come rito propiziatorio alla fertilità della terra è anche un inno alla natura, all’amore e alla giovinezza.

Programma

Quest’anno la Festa del Muzzuni si terrà il 24, 25 e 26 giugno. Di seguito il programma giorno per giorno:

  • 24 giugno: la notte del Muzzuni, giro dei quartieri con musica e canti popolari;
  • 25 giugno: rassegna gruppi folkloristici, con Kalascima in concerto;
  • 26 giugno: escursioni naturalistiche e degustazioni tipiche.

Condividi su