Cerca
Close this search box.
  • Home
  • Incontri Culturali
  • “Giornate FAI per le Scuole”, gli studenti diventano ciceroni: i luoghi aperti in Sicilia

“Giornate FAI per le Scuole”, gli studenti diventano ciceroni: i luoghi aperti in Sicilia

21 Novembre 2022

26 Novembre 2022

Info e luoghi aperti sul sito del FAI

Giardino Botanico di Agrigento

Nella settimana dal 21 al 26 novembre tornano le “Giornate FAI per le Scuole”. Si tratta di una manifestazione dedicata agli studenti che da ben undici anni il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano ETS organizza sul modello delle Giornate FAI di Primavera e d’Autunno.

Le Delegazioni di migliaia di volontari della Fondazione, diffusi e attivi in tutte le regioni, apriranno le porte di oltre cento luoghi in tutta Italia, che saranno visitati da studenti iscritti al FAI con la loro classe. Le classi “Amiche FAI” saranno guidate da altri studenti, appositamente formati per l’occasione dai loro insegnanti in collaborazione con il FAI: gli Apprendisti Ciceroni.

Migliaia di ragazzi saranno appunto “Ciceroni per un giorno: accoglieranno ragazzi come loro portandoli alla scoperta di chiese, palazzi, parchi e giardini storici, monumenti e istituzioni del loro territorio, raccontandone la storia, mostrandone i capolavori e i particolari curiosi.

Per conoscere l’elenco completo dei luoghi aperti in Sicilia e prenotare le visite consultare il sito web delle “Giornate Fai per le scuole”.

Giornate FAI per le Scuole, i luoghi aperti in Sicilia

In occasione della manifestazione aprirà le porte il Museo “Falcone e Borsellino” all’interno del Palazzo di Giustizia di Palermo; il Giardino Botanico di Agrigento, a poca distanza dalla Valle dei Templi ed esempio di valenza paesaggistica e ambientale.

Tra i beni che gli studenti visiteranno ci sarà anche la Città della Scienza a Catania, situata nei locali di una ex raffineria di zolfo dalla fine degli anni Novanta dove sorgeva l’antica zona industriale etnea.

Si potrà visitare Piazza Ciullo ad Alcamo, la chiesa di San Martino ad Acireale e la chiesa di San Blandano a Bronte; e ancora, la biblioteca diocesana di Caltagirone e il Museo archeologico di Palazzo Varisano a Enna.

A Marsala aprirà l’area archeologica di Niccolini, al centro della città, senza dimenticare il Golfo di Gela, il Museo Zoologico di Catania e Palazzo Moncada a Caltanissetta.

Condividi su